Tartufo: cos’è e quali eventi seguire nel 2020

Il tartufo non è altro che un corpo fruttifero di funghi, il quale appartiene al genere dei Tuber e alla famiglia delle Tuberaceae di tipo ipogeo, ovvero compie il suo corso e ciclo vitale sottoterra

In modo che sia in grado di produrre il prezioso carpoforo o corpo fruttifero (il quale racchiude gli sporangi, che a loro volta contengono le spore), deve vivere in simbiosi con altre piante arboree: nella maggior parte dei casi parliamo di arbusti come querce, lecci, pioppi, tigli, salici e carpini.

Il nome del rapporto simbiotico è chiamato micorriza, significa nutrimento, che il tartufo ottiene tramite queste piante, trattenendo acqua e sali minerali.

L’esempio più lampante di un tartufo di altissima qualità è il Tartufo Bianco d’Alba: con forma talvolta piatta ed irregolare, mentre altre volte globosa, presenta invece un peridio – la membrana protettiva del fungo – di colore giallognolo o ocraceo. 

La gleba del tartufo solitamente ha numerose venature di color bianco e ramificate tra di loro, che passano dal color latte fino al rosa, fino poi al marroncino.

Il periodo migliore per raccogliere il tartufo va dalla fine dell’estate per poi completare tutta la stagione autunnale e l’inizio dell’Inverno. 

Qual è l’ambiente ideale per cercare un tartufo

Per tutti gli appassionati del tartufo, la parte della ricerca è sicuramente quella che trascina con sé tutta la curiosità e l’emozione. 

Serve prima di tutto un cane dal fiuto davvero fino, in modo da scovare i luoghi adatti grazie all’esperienza maturata nel sentire gli aromi affini; il cagnolino, però, dovrà essere accompagnato dal suo fido amico, ovvero il trifolao o cercatore, colui che cercherà in prima persona il tartufo.

Il cane fiuta il tartufo, vicino agli arbusti, ed è il cercatore, o il trifolao, che segue la zona fiutata e procede nell’estrazione del fungo ipogeo.

Tramite uno zappino, il trifolao, con estrema calma e pacatezza, inizia l’estrazione, che potrà terminare solamente quando il terreno dal quale viene prelevato il fungo Tartufo sarà regolare e ricompattato.

E’ buona cosa ricordare che gli estimatori, o amanti del tartufo, dovranno rispettare il cosiddetto calendario della raccolta dei tartufi: in base alle indicazioni adottate a livello regionale, procederanno all’acquisto del prodotto o al consumo dello stesso (anche al ristorante e con previa autorizzazione).

Eventi legati al mondo del Tartufo

Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba

Il Mercato Mondiale del Tartufo Bianca d’Alba, in rispetto alle normative vigenti sulla sicurezza e la protezione, ha deciso di aprire la fiera del Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, dal 10 Ottobre fino all’8 Dicembre del 2020.

Ci saranno misure di contingentamento per chiunque desideri entrare e prendere parte a quest’evento dedicato al Tartufo Bianco e, inoltre, verrà anche misurata la temperatura corporea, in ottemperanza alle norme del Covid-19

Qui potrai acquistare i magnifici esemplari del Tuber Magnatum Pico, che saranno selezionati, dopo una scrupolosa e certosina analisi, dai giudici di Analisi Sensoriale del Tartufo Bianco d’Alba, formati e proposti dal Centro Nazionale Studi del Tartufo.

Il prezzo per il biglietto intero sarà di 4,00 euro, mentre per gli amici a 4 zampe, i bambini/ragazzi fino ai 15 anni ed i disabili, sarà gratuito. Per i gruppi che raggiungeranno un numero maggiore di 30, il biglietto verrà a costare 3,50 euro. 

90° edizione Fiera Internazionale Tartufo Bianca d’Alba

Alba Truffle Show

Sempre al Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, c’è spazio per l’Alba Truffle Show, uno spazio dedicato quasi interamente ai Cooking Show, gli spettacoli di Cucina, con i grandi chef, le Analisi Sensoriali del Tartufo effettuati da esperti, ed ancora le Wine Tasting Experience ovvero delle esperienze che fondono l’amore per il fungo Tartufo con l’assaggio di spettacolari vini.

O ancora, dei gemellaggi con i territori dell’eccellenza enogastronomica e “matrimoni del gusto” tra le colline di Langhe, Monferrato e Roero insieme a tantissimi ospiti e ci sarà anche spazio per aprire interessantissimi dibattiti sul mondo di questo fantastico fungo ipogeo. 

Ma la Fiera si conferma e amplia la sua funzione didattica con l’Alba Truffle Bimbi, il padiglione dedicato esclusivamente ai bambini ed alle loro famiglie.

Ci sarà spazio per celebrare l’oro bianco delle Langhe in maniera elitaria e selettiva, elevando questo prodotto con tantissimi eventi culinari e culturali con cuochi, chef ed ospiti di assoluto livello mondiale.

Alba Truffle Show