Quello che devi sapere sugli integratori dimagranti per la perdita di peso

integratori-dimagranti-perdita-di-peso

Gli unici metodi che funzionano davvero per perdere peso sono mangiare cibo sano, creare un deficit calorico ed essere fisicamente attivi. Fare questi cambiamenti nello stile di vita non è facile, quindi potresti chiederti se prendere un integratore dimagrante come quelli che trovi sul sito Salute Naturale potrebbe aiutarti a perdere peso. La risposta è si, ma devi sempre ricordare che, qualora venisse meno uno dei tre pilastri sopra descritti, la perdita di peso subirebbe un arresto. Infatti, un integratore dimagrante da solo non può affatto permetterti di perdere peso. 

Quali sono gli ingredienti degli integratori alimentari per perdere peso? Gli integratori per la perdita di peso contengono molti ingredienti – come erbe, fibre e minerali – in diverse quantità e in molte combinazioni. Venduti in forme differenti quali capsule, compresse, liquidi e polveri, alcuni prodotti possono presentare anche decine di ingredienti. Vediamo quali sono gli ingredienti principali contenuti negli integratori dimagranti.

Caffeina

Le pillole dietetiche spesso contengono sostanze come tè verde e guaranà che affermano di avere proprietà stimolanti “naturali”. Ma in realtà si tratta di caffeina o di sostanze legate alla caffeina. La caffeina può temporaneamente aumentare la combustione delle calorie, ma questo non significa che perderai molto peso. Gli effetti sono piccoli e temporanei e la tolleranza alla caffeina tende a svilupparsi con l’uso regolare. 

Inoltre, se una pillola dietetica aumenta il metabolismo, può anche aumentare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna e avere altri effetti potenzialmente indesiderati. Per questo è sempre bene consultare il proprio medico prima di assumere un integratore dimagrante.

Capsaicina

Alcune ricerche suggeriscono che la capsaicina e le sostanze correlate nel peperoncino possono accelerare brevemente il metabolismo, aumentare la combustione dei grassi e sopprimere la fame. Tuttavia, gli studi tendono ad essere pochi, mal progettati e hanno avuto risultati inconsistenti. Non ci sono prove che tali integratori portino a una perdita di peso significativa e duratura.

Acido linoleico coniugato

Gli studi sull’acido linoleico coniugato (CLA), un acido grasso presente nei latticini e nella carne, hanno dato risultati contrastanti. Uno studio ha dimostrato che non esistono prove sufficienti per supporre che gli integratori di CLA aiutino a perdere peso. I potenziali effetti avversi includono un aumento dell’infiammazione, una diminuzione del colesterolo HDL e una ridotta sensibilità all’insulina. Il CLA ha dimostrato di causare danni al fegato in studi sugli animali. Non è chiaro quali formulazioni (dato che ce ne sono molte) siano le più rischiose.

Chitosano

Questa sostanza simile alla fibra, derivata dal guscio dei crostacei, si dice che blocchi l’assorbimento dei grassi nell’intestino. Anche se ci sono alcune prove che il chitosano può aiutare a breve termine, gli studi hanno avuto risultati contrastanti e la maggior parte sono di scarsa qualità. 

Studi di migliore qualità non hanno trovato alcun effetto clinicamente significativo sul peso. Inoltre, ci sono potenziali rischi. Se il chitosano blocca alcuni grassi, può anche ridurre l’assorbimento di alcune vitamine liposolubili (A, D, E, K), così come di calcio, ferro e magnesio. Le persone con allergie ai crostacei non dovrebbero prendere il chitosano.

Diuretici

Alcuni ingredienti, come il caffè verde, il gambo di ciliegia e la viola del pensiero, agiscono come diuretici perché aumentano la minzione. Questo può portare a una piccola perdita di peso iniziale, ma è solo una perdita di acqua; il peso ritorna non appena ci si reidrata. I diuretici non causano perdita di grasso.

Fibre

La fibra aiuta a sentirsi più sazi, quindi è più probabile che si mangi meno. Ma le quantità negli integratori alimentari tendono ad essere piuttosto piccole. Se vuoi integrare la tua dieta con più fibra formante massa, lo psillio o il glucomannano sono una buona – ed economica – scelta.

Estratto di tè verde

Oltre alla caffeina, il tè verde contiene polifenoli chiamati catechine, che possono promuovere la combustione di calorie e grassi. Una revisione ha dimostrato che le catechine hanno contribuito a diminuire il peso e aiutato a mantenerlo; ma non tutti gli studi confermano tali benefici. Gli effetti degli estratti di tè verde possono variare da persona a persona.

Lassativi a base di erbe

Cascara, senna, radice di rabarbaro, olivello spinoso e aloe (spesso presente nelle “tisane per dimagrire”) sono promosse per una rapida perdita di peso, con l’idea errata che espellano il cibo non digerito e quindi le calorie. In realtà, questi ingredienti stimolano semplicemente l’intestino e hanno poco o nessun effetto sull’assorbimento del cibo. L’uso cronico può portare a dipendenza, diminuzione della funzione intestinale, disidratazione e squilibrio elettrolitico. 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche: https://www.viapantanonews.it/rulli-smart-per-allenarsi-a-casa/

Se ti piace quello che leggi, condividilo!