Revisioni auto, cosa è necessario sapere?

Informarsi e tenersi aggiornati in tema di revisioni auto conviene. 

Ogni quanto passare in autofficina per la revisione auto? Quando farla e come controllare la scadenza? Ci sono novità? 

Rispondiamo a queste e ad altre domande, non senza prima ricordarti velocemente la differenza tra revisione, tagliando e bollino blu.

Ecco tutto quello che c’è da sapere per essere in regola, viaggiare in sicurezza ed evitare multe salatissime.

Revisioni auto: differenze con tagliando e bollino blu

La revisione auto è un check-up previsto dalla Motorizzazione Civile per verificare che i parametri di sicurezza siano a norma di legge.

Il tagliando, invece, è un controllo che serve a verificare le condizioni di usura delle parti meccaniche del veicolo.

Il bollino blu certifica il controllo dei gas di scarico effettuato secondo le norme europee. E’ obbligatorio soltanto per auto e moto alimentati a benzina, diesel, gas e metano. Il controllo deve essere eseguito alla scadenza della revisione periodica (ogni 2 anni che salgono a 4 per i veicoli più vecchi e dopo la prima immatricolazione).

Ultima revisione auto: puoi controllare la scadenza online

Se non ricordi quando hai effettuato l’ultima revisione, puoi controllare online collegandoti al Portale dell’Automobilista e registrandoti al sito web. 

Ti basterà inserire il tipo di veicolo e la targa per ottenere la data dell’ultima revisione con relativo esito e km rilevati dall’operatore.

Il portale può dare questa informazione per operazioni eseguite dopo il 1° giugno 2018.

Revisioni auto: costi e scadenze

Il costo della revisione auto va dai 45 euro (se eseguito presso la Motorizzazione Civile) ai 66,80 euro (se effettuato presso officine autorizzate).

A tale spesa si aggiungono 62,25 euro per l’agenzia ACI.

In gran parte dei casi, la revisione scade ogni 2 anni. Per un’auto nuova, la revisione andrà fatta la prima volta dopo 4 anni dall’immatricolazione, poi ogni 2 anni.

Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria del Covid-19, la revisione dei veicoli con scadenza al 31 luglio 2020, slitta al 31 ottobre 2020 ai sensi del decreto Cura Italia. I veicoli la cui revisione scade entro il 31 dicembre 2020, potranno circolare fino al 28 febbraio 2021.

Revisioni auto: i controlli previsti

I controlli obbligatori previsti per la revisione auto riguardano:

  • impianto frenante;
  • sterzo;
  • impianto elettrico;
  • telaio;
  • vetri;
  • rumori (gas di scarico inquinanti bollino blu);
  • targa e telaio per l’identificazione dell’auto;
  • dispositivi di sicurezza (cinture anteriori e posteriori, clacson).

Dovrai presentare domanda sul modello TT 2100 da richiedere agli uffici della Motorizzazione Civile e disponibile online.Bisognerà prenotare la revisione per tempo e presentare:

  • carta di circolazione dell’autoveicolo;
  • attestazione di versamento di 45 € sul conto corrente postale 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri.

Dal 31 marzo 2019, al termine della revisione, ACI e Motorizzazione devono rilasciare obbligatoriamente il certificato di revisione con l’esito dei controlli effettuati ed i km effettivi.

Revisione mancata o non passata: che succede?

Chi non effettua la regolare revisione auto rischia una multa che va dai 173 euro ai 695 euro e la sospensione della carta di circolazione. In caso di rilevamento del veicolo su autostrada, si rischia anche il fermo amministrativo.

Se, peggio ancora, circoli senza revisione alla guida di un’auto già sospesa sei punibile di sanzione da 2.002 euro a 8.009 euro + fermo amministrativo per 90 giorni. 

Se perseveri guidando senza carta di circolazione ti confiscano l’auto.

Manomettere il contachilometri comporta sanzioni “effettive, proporzionate, dissuasive e non discriminatorie”.

Che succede, invece, se la tua auto non passa la revisione?

Possono verificarsi 3 circostanze:

  • per guasti di lieve entità, la revisione viene momentaneamente sospesa per i dovuti accertamenti ed operazioni da effettuare;
  • devi riparare la tua auto, dopodiché dovrai effettuare nuovamente la revisione pagando di nuovo la procedura;
  • per guasti gravi e rischiosi, la tua auto sarà sospesa dalla circolazione. Dovrai riparare velocemente l’auto e pagare una seconda revisione.