Le Gole del Calore nel Cilento, tra trekking ed escursioni in canoa

gole-del-calore-cilento-campania

In pieno Parco Nazionale del Cilento, nel cuore vibrante ed autentico di questo territorio poco conosciuto dal turismo di massa, si estendono per oltre 120 ettari le Gole del Calore, stupende insenature ricche di vegetazione e corsi d’acqua; pareti rocciose a strapiombo sul fiume e strutture naturali arricchiscono di storia questo comprensorio, fiore all’occhiello del sud Italia: è un fenomeno di straordinaria bellezza, raro da trovare in Campania, che lascia al solo Comune di Felitto un’oasi di pace ed una miniera fondamentale per lo sviluppo del turismo nel Cilento. Le Gole sono anche un punto di riferimento per i comuni limitrofi, uno svago per tutti, una valida alternativa al mare, perché raggiungere le note località turistiche cilentane significa percorrere per un’ora le tortuose stradine interne.

Come arrivare alle Gole del Calore nel Cilento

L’entroterra cilentano non è ben collegato con i mezzi di trasporti pubblici e raggiungere le Gole del Calore richiede quantomeno un automezzo privato. Per chi arriva da Napoli, l’uscita autostradale è Battipaglia; proseguendo lungo la S.S.17 fino all’altezza di Capaccio Scalo basterà seguire la S.S.166 fino alla località di Felitto (Remolino); per chi arriva da sud invece, sono diverse le soluzioni: uscita Buonabitacolo-Padula, oppure transitando per Vallo della Lucania. Al mondo d’oggi è tutto così semplice perché utilizziamo le mappe che i nostri telefonini hanno a disposizione, ma c’è chi ancora diffida dalla tecnologia e trova molto utile seguire le indicazioni stradali che gli vengono indicate, un po’ come si faceva una volta.

Cosa fare alle Gole del Calore

È uno dei luoghi più alternativi per una vacanza nel Cilento, un angolo di paradiso a pochi passi dalla costiera cilentana: per chi cerca del refrigerio durante le calde giornate estive, le Gole del Calore si adattano ad ogni esigenza e tipologia di viaggiatore, con la possibilità di effettuare numerose attività per tutte le età.

Ecco un elenco delle principali cose da fare alle Gole del Calore:

  • Escursioni in canoa: nei mesi di luglio ed agosto è possibile noleggiare le canoe e percorrere uno dei tratti più belli delle Gole del Calore, facendosi trasportare dal lento scorrere delle acque, ascoltando il rumore del fiume e della natura incontaminata;
  • Visite guidate in pedalò: adatte a gruppi e famiglie, queste escursioni vengono fatte sotto una guida esperta che illustrerà le caratteristiche ambientali delle gole attraverso spiegazioni dettagliate sui fenomeni carsici più interessanti, oltre che sulla flora e fauna cilentana;
  • Trekking nelle Gole: attraversabili interamente a piedi seguendo il corso del fiume lungo un sentiero ben segnalato con la possibilità di effettuare un circuito ad anello; diversi sono i punti di interesse che si andranno a toccare, elementi storici come ponti medievali ed antichi borghi; qui puoi scoprire altri sentieri di trekking nel Cilento da fare zaino in spalla ed in maniera sostenibile;
  • Visita al borgo di Felitto: questo piccolo feudo medievale conserva perfettamente ben 8 delle 13 torri che lo racchiudevano; è possibile scoprire questo piccolo gioiello a piedi lungo il sentiero di trekking, oppure raggiungendolo in auto;
  • Dormire in tenda: è un’attività che negli ultimi anni è in forte crescita nel Cilento; le aree attrezzate, all’interno di questa riserva, consentono di avere tutti i servizi di prima necessità e godere a pieno della posizione all’imbocco delle gole;
  • Torrentismo: si andranno ad esplorare aree delle gole inaccessibili, a stretto contatto con la natura selvaggia sotto il costante controllo di guide esperte del settore. L’attrezzatura verrà fornita direttamente dagli organizzatori nell’area riservata per questa escursione assolutamente da non perdere.

Fiume Calore: dove fare il bagno

Sono diversi i punti accessibili in cui è possibile buttarsi nelle gelide acque delle Gole: il primo posto dove fare il bagno nel Fiume Calore è all’ingresso dell’area pic-nic, nei pressi di una piccola cascata artificiale. Ma per godersi pace e relax lontano dal caos l’ideale è bagnarsi sotto l’antico ponte medievale a schiena d’asino, all’interno di un’autentica piscina naturale con detriti di sabbia e pietre. Il consiglio è quello di fare molta attenzione alle rocce scivolose ed agli animali striscianti (vipere) che frequentano gli ambienti ricchi d’acqua nei periodi da maggio a settembre.

Gole del Calore: dove mangiare

Il Cilento è la patria della Dieta Mediterranea e i luoghi dove mangiare bene e spendere poco sono davvero tanti. All’interno dell’area è presente il Ristorante Remolino che si inserisce perfettamente nello splendido scenario delle gole, dove poter degustare la specialità della casa, ossia i fusilli felittesi. Un evento da non perdere è la sagra del Fusillo di Felitto, 10 giorni a cavallo di ferragosto per fare il pieno delle prelibatezze che questo territorio ha ancora da offrire.

Se hai trovato questo articolo interessante, prova a leggere anche: https://www.viapantanonews.it/come-scegliere-uno-zaino-da-viaggio/

Se ti piace quello che leggi, condividilo!