Bacche di aronia: proprietà e benefici

bacche-di-aronia

Sei stato “contagiato” anche tu dalla moda biologica e naturale che ha riguardato soprattutto il mondo alimentare? Allora sicuramente ti interesserà conoscere più approfonditamente le bacche di aronia, ed in particolare i loro benefici e proprietà. 

Queste bacche, oltre a garantire un’alimentazione sana e naturale, contribuiscono a contrastare efficacemente diverse patologie, grazie e soprattutto alla presenza elevata di antiossidanti. 

Nei seguenti paragrafi ti spiego cosa sono le bacche di aronia, quali sono le proprietà ed i benefici e come consumarle.

Bacche di aronia: origini, diffusione e modalità d’uso

La pianta di aronia nasce nel Nord America, per poi essere importata durante il secolo scorso soprattutto nell’Est Europa, dove veniva utilizzata per la produzione di marmellate, vini, succhi o come colorante alimentare naturale. Gradualmente è approdata anche nel resto d’Europa.

Le bacche di aronia, oltre agli utilizzi in cucina, venivano sfruttate già dai nativi americani e dai coloni per curare il raffreddore o altri problemi di salute, come ipertensione, problemi digestivi, carenze vitaminiche o emorroidi.

Le principali proprietà delle bacche di aronia

Le proprietà benefiche e versatili delle bacche di aronia sono da attribuire soprattutto alla notevole presenza di molecole antiossidanti, a partire dai polifenoli. La loro presenza può però alterare, in seguito a diversi fattori variabili come: la tipologia di pianta, il periodo di raccolta, le condizioni di crescita e le modalità di conservazione.

Nelle bacche di aronia essiccate, ad esempio, più è alta la temperatura di essiccazione e più è basso il quantitativo di polifenoli conservati. Tra gli altri antiossidanti sono presenti la vitamina C, la vitamina E ed i carotenoidi.

Oltre agli antiossidant,i ci sono altre sostanze benefiche come le vitamine del gruppo B, i minerali (soprattutto zinco e potassio), fitosteroli e pectine. Infine ci sono quantità moderate di zucchero, sorbitolo e grassi.

I benefici delle bacche di aronia

Grazie alle sue innumerevoli proprietà benefiche, le bacche di aronia sono molto utilizzate nell’omeopatia e per curare, in modo naturale, disturbi e patologie croniche anche molto serie, come i problemi vascolari o il diabete.

Le bacche di aronia svolgono all’interno dell’organismo anche un’importante azione antitumorale, antinfiammatoria e gastroprotettiva. Gli effetti potrebbero variare notevolmente da soggetto a soggetto, ma introdurre le bacche di aronia in un’alimentazione varia ed equilibrata sicuramente contribuisce ad apportare sostanze benefiche.

Come consumare le bacche di aronia?

Le bacche di aronia sono molto versatili anche in cucina, infatti possono essere consumate in modo estremamente vario e fantasioso. Possono essere usate per preparare una deliziosa macedonia, originale e dal gusto esotico. In alternativa possono essere spremute e consumate sotto forma di succo. Puoi preparare squisite marmellate di bacche di aronia, oppure comprarle già preconfezionate.

Ci sono poi le bacche di aronia essiccate, utilizzabili per preparare tisane ed infusi caldi, ideali soprattutto per riscaldarsi e rigenerarsi durante il periodo invernale. Oppure puoi aggiungerle ai cereali ed ai muesli nel latte per una colazione sana e tonificante.

Se ami sperimentare in cucina, puoi aggiungere le bacche di aronia essiccate anche nell’insalata, per un gusto fresco e capace di solleticare e soddisfare i palati più esigenti.

 

Se ti piace quello che leggi, condividilo!