Santa Lucia tra storia e leggenda

Santa Lucia

Una delle prime festività natalizie è proprio quella del 13 dicembre quando si festeggia Santa Lucia. Molto amata da tutti i bimbi questa ricorrenza viene ricordata con piacere. Ci sono tante leggende che parlano di lei, ma sempre legate ad una base storica e sacra.

La leggenda di Santa Lucia

 

Si narra che molto tempo fa una fanciulla assai graziosa si fidanzò con un giovane troppo pretenzioso. Questo infatti ammirando la beltà dei suoi occhi glieli chiese in dono. Di conseguenza, visto il grande amore che lei provava per lui glieli porse su di un piattino. Ma la fantasia o l’ordine naturale delle cose oppure per grazia divina i meravigliosi occhi di Lucia ritornarono al loro posto ancor più belli di prima. Allora il fidanzato deluso e inquieto la denunciò. La ragazza venne arrestata e in seguito venne anche giustiziata, però la luce dei suoi occhi rischiara ancora oggi le fredde e lunghe notti d’inverno.

Un po’ di storia

 

Nel 300 dopo Cristo, ai tempi di Diocleziano, viveva una giovane che aveva la madre ammalata. Di casa nobile e cristiana la ragazza si rivolse a Sant’Agata per la pronta guarigione della madre. Un giorno fece ritorno a casa e la trovò guarita. Per ringraziare del miracolo pensa di dedicarsi d’ora in poi alla cura dei più deboli e dei poveri fino a quando venne presa dalle guardie e accusata di seguire un Dio che a quel tempo non era ben visto. La fanciulla a questo punto acquistò una forza e una luce immensa e nonostante la sentenza tutti la ricordano come Santa. Fu condannata a morte, ma prima dell’esecuzione preannunciò sia la disfatta totale di Diocleziano nel 311, e sia il termine delle persecuzioni nel 313. Infatti, grazie a Costantino arrivò la libertà di culto nell’Impero romano.

Lucia venne seppellita nelle catacombe e considerata dai cristiani come la “coraggiosa” Lucia. La devozione verso di lei è ancora viva oggi e nota in tutto il mondo. Siccome il suo nome viene dal latino lux che significa “luce che illumina” nel Medioevo venne innalzata a protettrice della vista.

Sarà ricordata nel giorno del 13 dicembre, quello del suo martirio. E dato che in quel periodo storico le giornate erano assai corte ecco il detto “Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia“; mentre nelle terre del Nord gli scandinavi si rallegrano per la “Festa della luce” del solstizio d’inverno, quando il sole sembra lasciare tutti al buio e al gelo.

Curiosità

 

Esistono dei paesi e dei luoghi in cui Santa Lucia viene celebrata con un corteo di gente e una ragazza con una corona di candele accese in testa. E’ la santa dei bambini dato che la si raffigura con un asinello ed un sacco di doni da offrire a tutti quelli che sono stati buoni e bravi durante l’anno. Sono tante le letterine spedite per lei, quasi come se fosse Babbo Natale. Tanto, che si usa posizionare sul davanzale della finestra del cibo per Santa Lucia in modo da non farle dimenticare di visitare quella casa e portare luce e armonia.

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>