Cento anni portati bene

giovedì, 27 maggio 2010


Abb, Arnoldo Mondadori Editore, Edison, Falck, Kme Italy, Pirelli & C., Pozzi Ginori e Prysmian hanno ricevuto ieri, dalla presidente di Confindustria Emma Marcegaglia e dal presidente di Assolombarda Alberto Meomartini, un riconoscimento speciale, riservato alle imprese che fanno parte del sistema confederale fin dall’inizio, cioè nientemeno che da cento anni.

Imprese, dunque, che hanno attraversato un secolo di cambiamenti epocali dal punto di vista politico, economico, sociale, tecnologico e culturale. E che, anche se possono aver cambiato denominazione o assetto proprietario, non mostrano affatto il peso degli anni: anzi, continuano a rappresentare un fiore all’occhiello del sistema produttivo, non solo nel contesto locale, ma anche a livello nazionale e internazionale.

I loro cento anni di appartenenza a Confindustria sono la testimonianza più efficace della forza e del significato dell’associazionismo industriale: non solo lo stare insieme di imprese e imprenditori con convinzioni comuni, ma il loro esercitare le proprie responsabilità nella relazione, nello scambio e nel confronto con tutti gli attori della società.

E la loro longevità è un insegnamento per il presente: in un Paese che ha vissuto situazioni gravi in altri momenti e, proprio come oggi, tante volte ha faticato a trovare la chiave giusta per interpretare ciò che stava accadendo, queste realtà hanno saputo reagire, innovando e costruendo nuovi modelli di business di successo in contesti sempre mutevoli.

Condividi l'articolo
  • Facebook
  • Twitter

Vita associativa - ultime notizie pubblicate:
Startup Town, al via il progetto di Assolombarda
Assemblee delle Zone 2014: alla scoperta di Expo e delle sue opportunità
La responsabilità sociale d’impresa? Merita un premio
Far volare Milano per far volare il Paese
Il metodo di lavoro: risultati misurabili e sinergie
HOME PAGE | Vita associativaTorna su