Flavors of Youth

Flavors of Youth

Quando si parla di Flavors of Youth le sensazioni e i ricordi sono alla base di un bel film anime già disponibile su Netflix.

Confronto con Your Name

 

Flavors of Youth assomiglia come lungometraggio a Your Name del 2016, anche se il primo si suddivide in alcuni episodi davvero intensi e ambientati in Cina. Precisamente, sono tre storie raccontate nel migliore dei modi e intrecciate fra di loro, che non sono la continuazione di Your Name. I registi di entrambi i film comunque hanno voluto mantenere le stesse tematiche a livello artistico.

Flavors of Youth

 

Il film di animazione a episodi Flavors of Youth nasce dalla collaborazione di due studi di animazione, la CoMix Wave Films, giapponese, e la Haoliners Animation League, cinese. Una fatica cinematografica da premiare in ogni caso, tanto che ha riscosso numerosi consensi e soprattutto è stato già largamente apprezzato dal pubblico.

In Giappone è uscito il 4 agosto 2018 nei cinema e subito dopo Netflix ha iniziato la distribuzione streaming a livello internazionale.

La trama

 

Ogni episodio di questo nostalgico film è stato ambientato in una città della Cina. Racconta di alcune modifiche esistenziali che si devono affrontare in caso di trasferimenti e cambiamenti di vita. Ecco allora le reazioni dei protagonisti di fronte ai problemi del cibo, dell’alloggio e della moda.

Nel primo racconto intitolato gli “Spaghetti di riso” un giovane trasferitosi da poco a Pechino sente la nostalgia del suo cibo preferito, ossia gli spaghetti di riso e verdura. Ormai assuefatto al gusto della nuova cucina non sente più i sapori, ma il ricordo lo perseguita ugualmente.

Nel secondo episodio ” Una piccola sfilata di moda” si parla di una donna che lotta per diventare modella, affascinata com’è dai bei vestiti, ma tiene con sé la sorella minore ancora piccola. Il tempo passa inesorabile e forse la donna di Canton non ha più l’età per continuare la sua carriera dove la giovinezza la fa da padrona.

L’ultima vicenda, “Amore a Shanghai” si svolge proprio a Shanghai, una città moderna in fase di continuo mutamento. Il protagonista è intento nel suo trasloco quando scopre tra i vari oggetti una musicassetta ormai datata e ricorda la ragazza che aveva quando ancora frequentava la scuola. Questa musicassetta serviva come scambio di dolci parole e messaggi; così ripensandoci gli viene in mente che la stessa potrebbe ancora serbare un’ultima frase, pronunciata dall’amata e mai ascoltata.

Leggi anche: Flavors of Youth

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>