Cosa creare con la carta riso

carta di riso

La preziosa carta di riso proviene dall’Oriente ed è composta da una trama che presenta a volte residui di foglie e fiori, ma la sua attrattiva maggiore è la trasparenza.
Viene usata nel fai da te per creare mille decorazioni e non solo. Infatti la carta riso può essere di due tipi:

Washi, dal Giappone, dove si lavorano le fibre del riso per ottenere la carta di riso colorata o neutra in diversi spessori. E’ una carta antica, che si fa risalire al 600
Pasta Wontong, che si può consumare ed è una sfoglia sottile e trasparente con un sapore delicato, usata soprattutto nella cucina asiatica

Carta riso Washi

 

La carta di riso Washi segue un metodo antico e tradizionale per la sua produzione che si svolge ancora oggi a mano. Gli arbusti sono ammorbiditi nell’acqua una notte intera, poi puliti e battuti. Il composto ottenuto si versa nelle vasche dove viene tolta l’acqua e con un telaio a rete si ricavano dei fogli di carta che vanno lavati ancora. Segue la pressatura e poi l’asciugatura che terminano questa lunga trasformazione.

Carta di riso Wontong

 

Per ottenere la carta di riso Wontong occorrono acqua e farina di riso da mescolare insieme fino a creare un impasto simile a crema. La stessa va cotta su di una piastra e fatta asciugare per la conservazione.

Creazioni con la carta riso

 

La carta di riso si può trovare in commercio già pronta oppure si può fare in casa, comunque sia può essere utilizzata per fare dei romantici biglietti, partecipazioni di nozze, disegni mozzafiato e tante creazioni fai da te.

Decoupage

 

A volte si può trovare della carta riso già disegnata per effettuare stupendi lavori di decoupage. Infatti, per la decorazione di un oggetto bisogna tagliare perfettamente l’immagine della carta riso scelta per poi posizionarla dopo aver steso la colla. Ripassare con quest’ultima sul soggetto per eliminare le bolle d’aria. Il decoupage con la carta riso può essere eseguito anche su vetro mettendo in pratica una tecnica particolare al fine di ottenere l’effetto ottico sperato, tipo alabastro.

Lampada orientale

 

Per creare il paralume di una lampada orientale con la carta di riso bisogna formare una cornice con delle asticelle di legno da incollare insieme per ottenere un cubo. Dopo aver atteso l’asciugatura necessaria, applicare con attenzione e delicatezza la carta riso sul telaio o cubo. Infine, aggiungere il porta lampadina sulla base e unire il bel paralume.

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>