Perché è importante andare in bici per l’ambiente?

Usare la bici: una scelta consapevole

La bicicletta è un mezzo economico, salutare, facile da usare, pratico e adatto a salvaguardare l’ambiente.

Scegliere di utilizzare la bicicletta al posto dell’auto, ogni volta che si può, consente di curare il proprio stato di salute, limitare gli sprechi energetici e i danni sul clima causati dall’emissione di gas di scarico nocivi, soprattutto di CO2.

Da non dimenticare, poi, che la bici consente di esplorare posti nuovi, stare insieme a familiari e amici, di aprirci quindi a nuove prospettive.

La bici: benessere per la propria salute, benessere per il pianeta

Un’attività fisica moderata e regolare dà molti benefici per la salute a qualsiasi età.

L’utilizzo della la bicicletta, aiuta a mantenere la forma fisica, il tono muscolare, a prevenire malattie cardiache, ictus, diabete e altre patologie; inoltre, limita il numero di incidenti (si calcola almeno il 30%), molto frequenti in auto, e favorisce un benessere anche mentale. Pedalare, infatti, comporta la produzione di endorfine, che inducono una maggiore sensazione di benessere e minor stress.

Un vantaggio che non si traduce soltanto in un beneficio personale, ma che coinvolge tutto il pianeta, in quanto il suo utilizzo incrementa una micromobilità ecosostenibile, con meno immissione di gas nocivi nell’aria, minor spreco energetico, meno congestione stradale e conseguentemente anche minor inquinamento acustico.

Da considerare, poi, che la bici ha un costo minore (sia in termini di investimento iniziale, sia in termini di manutenzione e costi secondari) rispetto a scooter, moto e auto, e consente un risparmio economico e anche la possibilità da parte di persone meno abbienti di poter usufruire di un utile e comodo mezzo di trasporto.

Tutti vantaggi, questi, che andrebbero incentivati da parte delle amministrazioni pubbliche tramite la realizzazione di ancor più strutture adeguate per la circolazione sicura di biciclette.

E la bici elettrica?

Oggi sono molto in uso le biciclette elettriche o a pedalata assistita.

Si tratta dell’evoluzione della bicicletta classica, alla quale è stato aggiunto un motore elettrico. Sempre con un occhio alla salute e al minor inquinamento, esse consentono una guida più facile e comoda e di velocizzare i propri spostamenti.

Contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, la presenza di un motore non ne diminuisce i benefici; la bici elettrica, infatti, funziona solo se il conduttore pedala. È vero che dà la possibilità di fare meno fatica in percorsi in salita o più difficili, ma contribuisce comunque allo stare all’aria aperta e al benessere fisico.

Da non sottovalutare, inoltre, il fatto che, essendo più performante di una bici tradizionale, la bici elettrica “invoglia” a essere utilizzata più spesso e per percorsi più lunghi.

In commercio si trovano diverse tipologie di biciclette elettriche, a seconda dell’utilizzo che se ne vuol fare. Ecco così bici elettriche da città, bici elettriche pieghevoli e anche mountain bike elettriche, appositamente studiate per muoversi in modo agevole anche fuori dalle strade urbane per gite fuori porta o viaggi più impegnativi.

Per avere un panorama esaustivo delle tipologie, delle marche e dei modelli di bici elettrica oggi sul mercato, consigliamo di prendere visione delle pagine, sempre aggiornate, del sito www.migliorebicielettrica.it, dove è possibile trovare schede dettagliate e recensioni di bici elettriche per tutte le tasche e per ogni esigenza.