Semi di zucca in cucina e non solo

semi di zucca

I semi di zucca vengono essiccati e trattati per diventare un gustoso snack da consumare, per esempio, durante un film o come merenda. Si possono utilizzare in cucina in diverse occasioni e possono essere aggiunti a varie pietanze sia macinati che interi oppure insieme alle noci nelle insalate e sulla pasta. Ma anche come ingrediente segreto per ottenere salse squisite.

Origini e valori nutritivi

 

I semi di zucca si trovano all’interno della zucca stessa che viene utilizzata spesso per tante ricette, siano esse salate o dolci. I semi in questione sono da ritenersi molto energetici dato che contengono dei minerali importanti per l’organismo come il magnesio, rame, potassio, acido folico, fosforo e zinco. Per ottenere il massimo risultato i semini vanno arrostiti per bene; in questo modo acquisteranno un maggior valore nutritivo perché aumentano la percentuale di acidi saturi.

Semi di zucca da consumare

 

I semi di zucca appartengono alla categoria della frutta secca e di conseguenza vengono consumati volentieri essendo gradevoli come sapore, ma per ottenere un’essiccazione equilibrata bisogna effettuare la tostatura.

La prima cosa da fare è quella di togliere dalla zucca tagliata tutti i semi che si trovano all’interno, eliminando i vari filamenti; poi è bene asciugare i semi e versarli in una placca da forno mettendoli all’aria. Trascorsi circa 24 ore, prendere la teglia con i semi e posizionarla nel forno a 180° per pochi minuti. Ora toglierli dal forno e staccarli dalla placca per lasciarli raffreddare e asciugare ancora.

Semi di zucca per la semina

 

Per ottenere i semi di zucca necessari per effettuare la semina, si consiglia di acquistare una zucca matura senza ammaccature e con la buccia soda. Si taglia in due parti e si tolgono tutti i semi presenti. Questi ultimi andranno lavati ben bene sotto l’acqua corrente. Ora bisogna asciugarli e adagiarli su vari fogli di carta da cucina assorbente.

In seguito, posizionarli su di un piatto largo, distanziandoli fra di loro, perché non devono essere sovrapposti. Tenerli al fresco e all’asciutto per circa un mese; solo dopo sarà possibile inserirli in bustine dove scrivere la varietà della zucca e l’anno di raccolta. I semi ottenuti sono da utilizzare per la semina da eseguire dopo il periodo invernale.

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>