Ristrutturare la veranda serve per sfruttare al meglio quello spazio; vediamo come fare

ristrutturazione veranda

Ristrutturare la veranda di casa significa poter disporre di uno spazio aggiuntivo. In effetti, questo ambiente esterno è perfetto per collegare l’interno dell’abitazione al giardino o al terrazzo. Di solito la veranda è formata da una copertura o porticato, magari in legno oppure di metallo dotato di infissi. Chi ha la fortuna di avere una tale comodità esterna così confortevole e ampia potrebbe pensare ad una ristrutturazione totale per viverla come stanza in più per invitare gli ospiti.

Avendo una veranda aperta e munita di una semplice tettoia non ci sono permessi da richiedere. Se invece la veranda è chiusa esiste la probabilità di dover presentare la richiesta di un permesso al proprio Comune. Per realizzare quindi la ristrutturazione della vostra veranda dovrete mettere in conto anche il costo della pavimentazione, degli infissi e dell’arredo idoneo.

Come scegliere le modifiche

 

Una delle parti più importanti della ristrutturazione della veranda è la scelta della sua destinazione. Infatti se viene intesa come continuo dell’Interno sarà necessario scegliere un pavimento che sia il proseguimento di quello di casa. Mentre, se la veranda sarà esclusivamente una parte esterna adibita a ricovero attrezzi o sgabuzzino. allora è giusto scegliere una superficie rigorosamente da esterno. Per ciò che riguarda gli infissi che andranno collocati intorno alla veranda stessa, per renderla più confortevole e riparata dalle intemperie, si consiglia di seguire sia le vostre preferenze personali che le necessità pratiche dettate anche dalla posizione.

Struttura e materiali

 

La struttura da scegliere tra legno e metallo è quella che non si rovina troppo con l’andare del tempo. La veranda può infatti essere considerata come uno spazio davanti a casa di estrema importanza, un piccolo lusso a volte irrinunciabile. Ecco allora una bella tettoia di legno o di metallo che la copre nella parte superiore e dei robusti infissi laterali da aprire a piacimento magari in una bella giornata di sole o da chiudere perfettamente quando il tempo volge al brutto. In commercio ci sono tante possibilità tra cui scegliere come per esempio; tettoie in plastica, infissi con vetri doppi mobili, fissi, di legno o di metallo. E per quel che riguarda il pavimento sarà semplice optare per delle piastrelle o per un pavimento di legno trattato. In effetti, le opzioni sono tante e numerose, a partire dai colori che renderanno la veranda di casa un accogliente e rilassante ambiente esterno.

Ristrutturazione

 

Per ottenere una buona ristrutturazione la prima cosa da fare è procurarsi l’occorrente, come: piastrelle per esterni, vernici, serramenti nuovi e buona volontà. Per iniziare è meglio dare una riverniciata a tutta la struttura dopo il trattamento specifico che serve per proteggere dal tempo e dagli agenti atmosferici oltre che a rendere più brillante il colore usato. Altro passo importante che dovrete tenere in considerazione dopo aver posato il pavimento e montati gli infissi nuovi, è acquistare un arredamento accogliente e adatto per una veranda. L’ambiente così ottenuto sarà davvero fresco e pulito, all’insegna del relax.

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>