Come dipingere un bel quadro con i colori acquerellabili

colori acquerellabili

Il segreto per creare un quadro originale e d’effetto è racchiuso nella fantasia più che nella tecnica, ecco perché chiunque può cimentarsi nella pittura. In effetti esistono numerosi stili e tecniche per disegnare, e forse non proprio tutte le persone sono adatte, ma seguendo questa semplice guida è possibile ottenere un ottimo risultato in ogni caso.

Cosa serve

Lo stile sarà quello personale che si affina con gli anni e che diventa sempre più preciso e originale dopo diversi tentativi, mentre i vari modi per dipingere possono essere: acquarello, olio, a matita, carboncino e così via. Può capitare di trovarsi di fronte ad una tela bianca e non sapere cosa o come tradurre le proprie emozioni o i ricordi di vedute mozzafiato. Niente di più semplice se si vuole iniziare a prendere confidenza con la pittura. Allora vediamo insieme quali strumenti sono necessari per mettere in pratica la nostra grande o piccola ispirazione:

– foglio spesso di carta bianca
– matite H, B
– gomma morbida
– pastelli acquerellabili
– spugnetta
– pennello di ottima marca
. acqua
– finitura trasparente spray

Come fare

Tanto per cominciare posizionare un foglio di carta piuttosto spessa su di un tavolo dalla superficie piana e senza imperfezioni. Per tracciare le prime linee usare una matita non troppo fine, ma piuttosto morbida come tratto per avere la possibilità di cancellare senza problemi e per dare le prime sfumature.

Questo primo disegno non dovrà essere preciso in quanto servirà solo per delimitare i colori. Quando avremo terminato la bozza a matita iniziare con i colori acquerellabili usando le stesse matite colorate dalla parte più scura del disegno. Poi immergere un piccolo pennello che non perde le setole, quindi di buona fattura, in un contenitore d’acqua. Tirare il colore verso la zona che dovrà apparire più chiara e asciugare con la spugnetta il foglio se si presenta troppo bagnato.

Alla fine, lasciare il dipinto in un luogo areato e aspettare il tempo di asciugatura; in seguito passare leggermente e a distanza uno spray di finitura trasparente. Ciò che si ottiene sarà un bel disegno anche da esporre, magari in cornice. Ma se il foglio si presenta un tantino ondulato si consiglia di posizionarlo sotto una pila di libri per pressarlo, naturalmente dopo aver atteso la completa asciugatura della finitura.

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>