Android 9 Pie

android 9 pie

La scorsa settimana è uscito il nuovo aggiornamento Android dal nome Pie. Targata Google, la nuova release sarà disponibile subito sui device Pixel e solo in seguito per gli altri cellulari che sono compatibili.

Cosa c’è di nuovo

Android 9 è intelligente in quanto impara e funziona sempre meglio. Più si usa, maggiori e migliori saranno le sue prestazioni, come anticipare un’attività per essere pronti ed informati, disconnettere il telefono alla fine della giornata oppure dare più batteria alle applicazioni che si utilizzano di frequente e così via. Ecco perché Android 9 diventerà parte integrante della propria vita fino ad adattarsi senza problemi al modo personale di usare il telefono.

Android 9

Il nuovo aggiornamento rende sicuramente lo smartphone più intelligente imparando e adattandosi.

Una novità importante è proprio la Batteria Adattiva che riconosce le applicazioni più usate offrendo loro la priorità sulla batteria. Anche la luminosità si adatta in modo automatico allo schermo seguendo le preferenze personali e l’ambiente circostante.

Pure questa novità viene denominata Luminosità Adattiva, ma non basta perché con l’aggiornamento Pie si introducono anche le azioni delle App. Quest’ultima funzione anticipa le attività che si stanno facendo a seconda del contesto, visualizzando la stessa azione sul display del telefono. Per fare un esempio, se fosse giovedì mattina e dobbiamo andare al lavoro si riceveranno dei suggerimenti per trovare la strada migliore e quindi fare più in fretta per arrivare in ufficio grazie a Google Maps oppure si potrà avere la possibilità di riprendere l’ascolto dell’audio libro preferito che avevamo tralasciato precedentemente grazie a Google Play libri o se si indossano le cuffie per ascoltare la musica ecco i tanti suggerimenti che Android 9 mette a disposizione per iniziare ad ascoltare la playlist.

Funzione Porzioni

La funzione Porzioni verrà rilasciata in autunno. Con questa potremo ottenere delle informazioni sulle applicazioni che vengono utilizzate in un determinato momento ed infatti se si digita Lyft nella ricerca di Google ecco apparire una porzione dell’applicazione che mostra per esempio l’orario di arrivo di un taxi se questa eventualità serve nell’immediato.

Il pulsante Home invece introduce un metodo di navigazione diverso dato che tutti gli smartphone di nuova generazione vengono rilasciati senza tasti e si caratterizzano dal pannello frontale a schermo totale. Infatti sul iPhone X il pulsante è unico per vedere, scorrendo verso l’alto, un nuovo menù oppure per ritornare alla visualizzazione home.

Nuovo benessere

Il tempo che si trascorre incollati al cellulare è davvero tanto, forse troppo. Per questo motivo è preferibile disconnettersi per dedicare la nostra attenzione ad altri obiettivi e ad altre attività. Quindi, per il proprio benessere personale Google ha pensato di aggiungere delle nuove funzioni al fine di ottenere un equilibrio digitale o tecnologico che dir si voglia. La Dashboard nuova aiuterà a capire il tempo passato sul proprio device grazie ad un timer delle applicazioni che dispone dei limiti di utilizzo facendo diventare grigia l’icona in Home, se il tempo è esaurito. Poi c’è la modalità Non Disturbare che mette a tacere tutte le interruzioni visive dello schermo, ed infine Relax servirà per la luminosità notturna.

Installazione Android 9

Nel corso dell’anno Android 9 potrà essere rilasciato e quindi installato su altri dispositivi oltre che su Pixel. Tutte le funzionalità sopra descritte momentaneamente sono disponibili soltanto in Beta e per provarle è necessario il nuovo aggiornamento sul proprio dispositivo. Bisogna registrarsi, avere a disposizione un indirizzo email Google Play e accettare l’invito per diventare un Beta Tester utilizzando il link ricevuto nella propria email.

Il rilascio totale di Android 9 Pie avverrà solo in seguito ai vari contatti con i partner: Huawei, One Plus o Samsung, Sony, Essenzial, Vivo e Xiaomi. Ma pure i dispositivi che vengono registrati al programma di Android Beta e tutti gli altri di Android One potranno ricevere la nuova versione nello stesso periodo.

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>