Manifatturiero, torna la fiducia?

mercoledì, 6 giugno 2012


Ad aprile 2012 il clima di fiducia del manifatturiero milanese è in lieve aumento, ma recupera solo una piccola parte della caduta del mese precedente.

In dettaglio
L’indice del clima di fiducia passa da 86,2 in marzo a 87,7 in aprile. La leggera crescita dell’indicatore è data dall’incremento delle previsioni di produzione (che restano comunque su un saldo negativo) e dalla diminuzione del livello delle scorte di prodotti finiti, il cui saldo risulta nullo. Invece, la domanda interna e quella estera peggiorano ancora, rafforzando i saldi già marcatamente negativi del mese precedente.

Nei giudizi, la produzione industriale si contrae ulteriormente, scendendo sul valore più basso da metà 2009. Il fatturato cala sia sul fronte interno (sul valore minimo da marzo 2009) sia su quello estero (in contrazione per il secondo mese consecutivo). L’occupazione continua a ridursi, consolidando il saldo negativo di marzo.

Con riferimento alle prospettive per i 3-4 mesi successivi, le aspettative sugli ordini interni restano stabili sul saldo negativo del mese precedente, mentre le attese sulla domanda estera scendono lievemente, toccando un saldo di poco positivo.

Infine, le opinioni sulle tendenze future dell’economia italiana crollano ancora e raggiungono il valore minimo da marzo 2009.

Articoli correlati

- Manifatturiero, fiducia al minimo

Condividi l'articolo
  • Facebook
  • Twitter

Economia - ultime notizie pubblicate:
Milano, Lombardia, Italia: come è partito il 2014
Manifatturiero, fiducia alta anche se in lieve flessione
Manifatturiero, fabbrica di crescita e innovazione
Israele, nuova potenza energetica in Medioriente
Africa subsahariana tra opportunità e fragilità
HOME PAGE | EconomiaTorna su