Milano Est: Associazione, Comuni e sindacati insieme per i lavoratori

venerdì, 27 maggio 2011

 

Presentato a Cernusco sul Naviglio il Tavolo per lo sviluppo delle politiche del lavoro, un osservatorio privilegiato per rispondere alle esigenze concrete del territorio.

Il “Tavolo permanente per lo sviluppo delle politiche attive del lavoro nell’est Milano” – presentato il 26 maggio nel corso del “Seminario per il lavoro nell’est Milano” – ha un obiettivo importante: promuovere l’occupazione nel territorio.

Come funziona il Tavolo

Il meccanismo è semplice e coinvolge i partner – insieme ad Assolombarda, i sindacati locali e le Amministrazioni comunali – in tre passaggi: la condivisione delle informazioni sulla situazione occupazionale dell’area; l’identificazione di situazioni problematiche sulla base delle quadro conoscitivo di riferimento (è stato presentato ieri il primo report realizzato); l’individuazione e l’attuazione di soluzioni adeguate alla natura e all’entità delle criticità rilevate.

In questo contesto, il ruolo dell’Associazione è duplice: da un lato, concorre a definire lo scenario territoriale mettendo a disposizione i dati rilevati dal suo Centro Studi; dall’altro, coinvolge le imprese associate nella ricerca delle soluzioni più appropriate e nella realizzazione degli interventi ‘sul campo’.

Due progetti ambiziosi

Che il Tavolo sia già pienamente operativo lo dimostrano i primi due progetti in cantiere: uno è pensato per ricollocare i lavoratori over 50 e le lavoratrici over 40 temporaneamente disoccupati; l’altro, per avviare i neodiplomati al lavoro. Un obiettivo impegnativo – tutelare soggetti esclusi da qualsiasi altra forma di protezione pubblica, che incontrano più difficoltà a entrare o rientrare nel mondo del lavoro – da coniugare con la giusta dose di pragmatismo.

Per questo, la prima preoccupazione dei partner è stata la copertura finanziaria dell’operazione. I due progetti dovrebbero contare su risorse messe a disposizione dalla Provincia di Milano – confortanti, da questo punto di vista, le dichiarazioni rilasciate dal direttore Area Sviluppo produttivo Lavoro e Welfare dell’ente, Giovanni Daverio – e sui fondi stanziati dal “Patto per le politiche attive” firmato in aprile dalla Regione Lombardia insieme alle associazioni imprenditoriali e ai sindacati.

Una sinergia tra parti sociali e pubblica amministrazione

Il Tavolo è un esempio concreto di sinergia tra mondo imprenditoriale, organizzazioni sindacali e Pubblica Amministrazione per fronteggiare gli effetti della crisi sul fronte occupazionale. E, insieme, la dimostrazione che il concetto di “fare rete” funziona anche a livello politico-territoriale.

Condividi l'articolo
  • Facebook
  • Twitter

Lavoro - ultime notizie pubblicate:
Protocollo Inps-Assolombarda verso il rinnovo
Cercare lavoro? Tutti i segreti in un e-book
Jobs act: un cantiere ancora aperto
Impara con noi: Assolombarda apre le porte ai giovani
Economia in ripresa, ma il lavoro resta al palo
HOME PAGE | LavoroTorna su